Non Riesci A Dimagrire? La Colpa Potrebbe Essere Dell’Insulino Resistenza

30 Giu

Non riesci a dimagrire? La colpa potrebbe essere della resistenza insulinica o insulino-resistenza!

L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas, in particolare dalle cellule beta del pancreas, il cui ruolo principale riguarda il metabolismo degli zuccheri. In particolare, l’insulina riduce i livelli di glucosio nel sangue quando aumentano dopo i pasti e li riporta in un range di normalità. Come? Trasportando il glucosio nelle cellule del muscolo e fegato e usa questi zuccheri per formare delle riserve di glucosio che prendono il nome di glicogeno. Nel tessuto adiposo immagazzina queste riserve sottoforma di grasso.

COSA SUCCEDE SE NEL NOSTRO ORGANISMO VI É RESISTENZA INSULINICA?

L’insulino- resistenza è quel filo sottile che sta fra la normalità glicemica e il diabete; è una condizione ancora non patologica ma con buona possibilità di esserlo.
Esistono valori precisi di glicemia in grado di predire una situazione di insulino- resistenza, questi valori si trovano tra i valori di glicemia normale e quelli di diabete: si parla di alterata tolleranza al glucosio.

Chi soffre di diabete di tipo 2 inizialmente ha una patogenesi di insulino-resistenza che col tempo porta ad una ridotta secrezione di insulina e una ridotta utilizzazione del glucosio.
Chi non interviene in tempo in caso di insulino-resistenza sarà un prossimo paziente diabetico di tipo 2.

Riconoscere la resistenza insulinica significa, quindi, poter agire prevenendo un diabete manifesto in futuro e capire perchè, nonostante una sana alimentazione non si riesca a dimagrire.

IN CHE MODO POTER PREVENIRE E CONTRASTARE L’INSULINO- RESISTENZA E RIPRISTINARE I RANGE DI GLICEMIA NORMALE?

  • ATTIVITÀ FISICA: agire su una causa di tipo ambientale significa ottenere un buon risultato di prevenzione diabetica; nel caso della sedentarietà, iniziare con l’attività fisica significa fare un cambio di rotta nello stile di vita: praticare attività fisica in modo costante e regolare, è stato visto aumentare notevolmente la sensibilità all’insulina. Se a questa si accompagna una sana e corretta alimentazione, il segnale che arriva al nostro organismo permetterà l’attivazione metabolica e il mantenimento di un certo equilibrio glucidico.
  • CALMA INSULINICA: si parla, di calma insulinica, ossia quella condizione che si crea con una corretta alimentazione che punti a non “stuzzicare” troppo il pancreas a secernere insulina continuamente. La calma insulinica si basa quindi sul concetto di evitare i picchi glicemici alti, che si hanno con l’ingestione di zuccheri semplici, farine raffinate o con un pasto di soli carboidrati. Un modo per soddisfare la calma insulinica è l’uso della fibra, e quindi frutta e verdura, ma anche cereali integrali e l’accoppiamento carbo-proteico a tutti i pasti.Questo significherà minor secrezione di insulina e miglior controllo del metabolismo degli zuccheri e quindi, dell’insulino-resistenza.

Monitorare, prevenire e contrastare l’insulino-resistenza sarà motivo di prevenzione diabetica e facilità di dimagrimento, con diminuzione del rischio di obesità.

Dott.ssa Dalila Miceli

Salute e benessere